Shadow
Slider

Riporti metallici

La metallizzazione consiste nell’applicare uno strato di materiale su supporto di diversa morfologia, atto a ripristinare le dimensioni originarie o a migliorarne le performance.
Schema riporti metallici

La tecnica di riporto da noi usata è denominata riporto a freddo, poiché il pezzo non subisce deformazioni e sollecitazioni causate dalle alte temperature.

Quando e perché si riporta?

A ogni applicazione corrisponde un materiale di riporto indicato. PMC è in grado di risolvere problemi di:
  • usura da attrito
  • erosione
  • cavitazione, ossidazione a caldo
  • fretting
  • barriere termiche
  • isolamento elettrico
  • corrosione atmosferica e chimica

Riporti a filo

Con il riporto a filo, il materiale viene fuso tramite combustione e viene proiettato ad alta velocità sulla zona interessata, creando uno spessore variabile da pochi centesimi a qualche millimetro. La scelta del materiale e dello spessore da apportare varia in base all’applicazione che il pezzo andrà a svolgere.

Riporti in acciaio

PMC dispone di una vasta gamma di acciai a seconda delle applicazioni richieste. Le differenze che si possono avere tra un tipo di acciaio e un altro riguardano soprattutto la percentuale di carbonio all’interno della lega.
Immagine provino metallografico di un riporto in acciaio
  • Acciai a basso tenore di carbonio: materiale facile da lavorarsi, con alta resistenza all’usura nelle applicazioni dove è presente la lubrificazione, data la porosità della superficie. Usato per sedi di cuscinetti e rivestimenti particolari soggetti a corrosione atmosferica.
  • Acciai ad alto tenore di carbonio: materiale dalla buona resistenza a usura e corrosione, ha basso coefficiente di ritiro e alte resistenza alla trazione. Viene usato nelle industrie cartarie e chimiche. Se lavorato a mola presenta un grado di finitura molto buono. Ottimo anche come materiale per recuperi dimensionale su particolari meccanici come alberi, perni ecc.

Riporti in bronzo

Questa lega è ad alta percentuale di alluminio e di ferro e quindi facilmente lavorabile sia in tornitura che in rettifica. I riporti in bronzo hanno caratteristiche di scarso ritiro ad alta resistenza alla trazione.
Immagine provino metallografico di un riporto in bronzo

Riporti in zinco

I riporti in zinco hanno comportamento ottimale alla corrosione, bastano infatti pochi micron per garantire adeguata protezione contro la corrosione. A seconda delle condizioni e dei luoghi di utilizzo potrà rendersi necessario aumentare lo spessore del riporto.
Usato anche come rivestimento pre-verniciatura presenta caratteristiche di buona conducibilità elettrica.