Shadow
Slider

Riporti ceramici

Il processo di riporto al plasma è basato sulla fusione di polveri, le quali permettono una compattezza e un ancoraggio molto alti. Grazie alle alte temperature è possibile riportare materiale a un alto punto di fusione come ossidi di cromo, ossidi d’alluminio, ossidi di zirconio, alumina e cermets.
Tabella proprietà e applicazioni - Riporti ceramici

L’impianto al plasma funziona con una miscela di gas (argon/idrogeno), i quali passando per un elettrodo e un ugello subiscono una ionizzazione che li rende conduttori, creando così un getto plasma dalle temperature molto elevate (7.000-20.000 °C).
Le polveri vengono fatte fuoriuscire da un dosatore di precisione che, impattando con il getto plasma, si fondono immediatamente proiettandosi sul pezzo con velocità fino a 800 m/sec.